Trono di Spade | Marocco | da Ourzazate a Essaouira in cerca di Astapor

Cari cineturisti,

la scorsa settimana è iniziato il mio viaggio in Marocco. Vi avevo lasciati a Yunkai in attesa di portarvi nella seconda città della Baia degli Schiavisti: Astapor.

È qui che Daenerys Targaryen approda e compra tutti gli Immacolati, schiavi guerrieri della città.
Dopo essersi assicurata la loro proprietà fa saccheggiare la città e libera tutti gli schiavi uccidendo molti Buoni Padroni.



Ma dove si trova Astapor?

Il luogo dove avviene la liberazione degli schiavi altro non è che il secondo set degli Atlas Studios di Ouarzazate, a mezz’ora da Ait-Ben-Haddou.

Sono quindi risalita sull’auto e il mio driver di ClickExcursions si è messo in moto per la seconda destionazione del tour.



L’Atlas Corporation Studios è uno dei più grandi studi cinematografici del mondo con una superficie di 322.000 metri quadrati.
Dopo essere entrata dall’ingresso principale, si attraversano i set di “Kundun” di Martin Scorsese e del film “Tut- Il destino di un faraone” .

Hai visto le foto che ho messo ieri sul mio Profilo Instagram ?

Poi, in lontananza, ho finalmente scorto Astapor.



Qui la polvere si alza velocemente ed è molto fastidiosa. Meglio coprirsi bene la faccia.



In pochi minuti però sono arrivata all’ingresso principale e finalmente sono entrata nella grande “piazza della liberazione”, se così la posso chiamare 🙂 La riconoscete?




Ma Astapor non è solo un set cinematografico.
Le mura della città che spesso Daenerys percorre sono quelle che circondano la città di Essaouira.
Per raggiungere questa città occorre però risalire in macchina per almeno quattro ore, fino a toccare la costa del Marocco.



Ecco le bellissime mura di Essaouira.





La città è stata fondata da mercanti cartaginesi in un luogo precedentemente abitato dai berberi, è divenuta poi scalo commerciale sulla rotta verso il Golfo di Guinea e abitata da una grande comunità ebraica, che fino agli inizi del XX secolo costituiva la maggioranza della popolazione.
Essaouira negli anni Sessanta è stata anche meta di numerose comunità hippy, al punto da aver ospitato personaggi come Jimi Hendrix, Frank Zappa, Bob Marley e Sting.
Orson Welles utilizzò la città per come set del suo film “Otello”.

Ma questa è un’altra storia…

Salva

Salva

Salva
Follow my blog with Bloglovin

Salva

Salva

Salva

2 pensieri riguardo “Trono di Spade | Marocco | da Ourzazate a Essaouira in cerca di Astapor

Lascia un commento