robin hood kevin costner

Le Location di Robin Hood – Principe dei ladri

La stravagante iperattività del regista Kevin Reynolds, noto per la sua strenua ricerca di location adatte ai suoi film, e la sua predilezione per il Regno Unito, sono cominciate durante la produzione di questo film, che narra la storia di Robin Locksley (Kevin Costner) che, rientrato dalle crociate, trova il suo mondo cambiato, gestito da uno uomo senza scrupoli e senza onore, lo sceriffo di Nottingham (Alan Rickman), il quale segue la guida di un’anziana strega che lo ha cresciuto, usurpando di fatto il trono di Re Riccardo Cuor di Leone (Sean Connery).



Robin rientra dalla Terra Santa assieme al suo compagno Azeem (Morgan Freeman) approdando su una spiaggia sormontata da bianche e luccicanti scogliere: sono le scogliere di Seven Sisters, nel Sussex , a ovest di Eastbourne verso Cuckmore Haven, e molto spesso utilizzate dai cineasti. Dalla costiera, Robin si incammina verso la sua casa a Nottingham, nell’Inghilterra centrale



Tuttavia le location usate per quelle scene hanno spinto la troupe verso il confine scozzese, a Sycamore Gap, presso il muro di Adriano e non molto lontano dal forte romano di Housesteads. E’ qui che Robin incontra il figlio di Little John e soprattutto Guy di Gisborne, cugino dello sceriffo. Attualmente patrimonio dell’umanità, il muro di Adriano venne costruito lungo il confine nord dell’Inghilterra dall’esercito romano, per mantenere Picts, la moderna Scozia, lontano dalla possibilità di razzie nei confronti dell’avamposto più a Nord dell’impero.
Vercovicium, ora noto come forte romano di Housesteads, fu un castrum di truppe ausiliarie romane sul Vallo di Adriano, nella provincia romana della Britannia romana. Le sue rovine si trovano nella parrocchia civile di Bardon Mill nel Northumberland, in Inghilterra, a sud di Broomlee Lough. L’opera militare fu eretta intorno al 124. Robin Hood giunge finalmente presso la casa del padre, che trova completamente distrutta: è rimasto solo un cumulo di macerie e il fedele servitore Duncan, accecato durante l’assalto al castello da parte dello sceriffo. 



Il castello dei Locksley è il vecchio castello di Wardour, vicino a Tilbury, e risale al XIV secolo. A seconda del punto di vista dell’osservatore, la costruzione appare o intatta o totalmente distrutta: del palazzo sono infatti integre la facciata e le strutture laterali, che hanno permesso al regista di sfruttare la parte anteriore per le scene del castello prima dell’assedio, e quella posteriore per quelle in cui il castello è in rovina. Robin trova le spoglie del padre ancora appese in una gabbia e gli da sepoltura proprio davanti al castello di Wardour, dove giura di vendicarlo. Robin poco dopo si reca da Lady Marion (Mary Elisabeth Mastrantonio), per comunicarle la morte del fratello.



Questa si è rifugiata in un antica dimora del XIII secolo, Hulne Priory, un antico convento dell’ordine carmelitano che si trova nel parco di Hulne, vicino ad Alnwick nel Northumberland. Dopo un vagare nei boschi per fuggire dagli uomini di Gisborne, Robin, Azeem e Duncan incontrano i fuorilegge nascosti nella foresta di Sherwood. Il loro capo, Little John, lo aspetta al fiume per poterlo derubare, ma presto si ritrova sfidato dal giovane Robin a un duello a colpi di bastoni. Il luogo si trova nello Yorkshire, vicino a Richmond, e si chiama Aysgarth falls, una zona dove dossi di calcare hanno formato dei rivoli a cascata appartenenti al fiume Ure. L’accampamento nella foresta è stato invece costruito in studio.


 


 E’ invece proprio nel castello di Alnwick, antica fortificazione del XII secolo, dove il malvagio Arcivescovo di Hereford viene defenestrato con tutte le sue ricchezze da frate Tuck. Il castello è stato reso notevolmente più celebre negli ultimi anni, essendo stato usato nella fortunata serie dei film di “Harry Potter” come la sede della scuola per maghi “Hogwarts”.



Il castello di Nottingham è stato anch’esso ricostruito in studio, mentre per le inquadrature a distanza del castello è stata utilizzata Carcassone, città fortificata della linguadoca, situata tra Tolosa e Montpellier, e celebre per aver mantenuto la sua struttura e le sue costruzioni del XI secolo, posto di grande rilevanza storica per essere stata una delle roccaforti dell’eresia catara durante la crociata conto gli albigesi. Qui il nostro viaggio si conclude.

Vi lascio con una scena girata a Carcassone e “conclusa” dai fautori di questo video.

3 pensieri riguardo “Le Location di Robin Hood – Principe dei ladri

Lascia un commento