L’Italia del Sud con Wonder Woman

Wonder Woman è un film uscito a giugno 2017 basato sul personaggio dei fumetti DC Comics, con protagonista l’attrice israeliana Gal Gadot. Prima di essere Wonder Woman la supereroina era era Diana, principessa delle Amazzoni, cresciuta su un’isola paradisiaca protetta dal mondo e addestrata per diventare una guerriera invincibile.

Un giorno il pilota Steve Trevor precipita sull’isola e, raccontandole di essere un combattente della prima guerra mondiale, convince Diana a tentare di fermare il conflitto e ad andare incontro al suo destino.

Il film è stato girato in trentotto location distinte, disseminate tra Italia, Francia e Inghilterra.

In particolare, le scene della meravigliosa isola di Themyscira, dove vivono le amazzoni, sono un mix di Campania e Puglia.
Vediamo le location in dettaglio.

Palinuro e Marina di Camerota

Il Cilento si mostra nel film in tutta la sua bellezza, e  il cui nome è leggendariamente collegato ad un personaggio dell’Eneide, il mitico Palinuro, nocchiero della flotta di Enea, che perde la vita perché il dio del sonno lo fa addormentare con musica e poi lo butta in acqua, facendo avverare quello che il fato aveva sempre detto: per far sì che Enea raggiunga il Lazio, un troiano sarebbe dovuto morire.

Qui la giovane amazzone incontra per la prima volta il pilota Steve.




Villa Cimbrone, Ravello

Nel film si vede anche chiaramente la balconata di Villa Cimbrone a Ravello, edificio storico costruito su un promontorio roccioso a picco sulla Costiera amalfitana ed in gran parte occupato da un esteso parco, ornato di statue, antichità varie, fontane, grotte e culminante in un belvedere che mostra, specie dalla celebre “Terrazza dell’Infinito”, scenari di incomparabile bellezza sul Golfo di Salerno e sulle località costiere limitrofe.




Matera

Spostandosi verso la Basilicata non poteva mancare un set a Matera, proprio nel piazzale davanti alla chiesa di San Pietro Caveoso.

La sua iniziale costruzione risale al 1218 ma la facciata a salienti sembra un esempio di arte barocca.



Faraglioni di Mattinata e Pizzomunno

Infine appare in tutta la sua magnificenza la Puglia, con i  Faraglioni di baia dei Mergoli a Mattinata e il Pizzomunno di Vieste.

I bellissimi faraglioni sono diventati uno dei più importanti simboli delle bellezze naturalistiche del Parco Nazionale del Gargano, e sono costituiti di candida ed abbagliante pietra. Uno dei due faraglioni in particolare, colpisce per la sua forma ad arco quasi perfetta. Fantastiva anche la scogliera di Pizzomunno.




Castel del Monte

Ad apparire in tutta la sua bellezza c’è anche Castel del Monte, grande fortezza dalla forma ottagonale, costruita per volere di Federico II di Svevia.


Lascia un commento