Il Messico di “Romeo + Giulietta”

ann, Baz Luhrmann è il regista australiano che ha reinventato il genere musicale e sentimentale.
Confondere, mischiare, sperimentare e poi ricreare sono tutte azioni tipiche del suo cinema pazzo e irregolare.
Partito dal suo paese con un’ossessione per scenografie, costumi, coreografie e luci di scena, Luhrmann si è dedicato a rappresentazioni teatrali di grande successo, tutte caratterizzate da alcuni elementi imprescindibili: l’ispirazione classica e colta, l’attualizzazione di questi soggetti, le ardite trasposizioni in un contesto contemporaneo, sfidando il kitsch e le possibilità della coerenza narrativa, e una naturale predisposizione per il melodramma.
Il frutto di ciò è noto. Il suo primo grande successo è stato “Romeo + Giulietta”, che del testo shakespeariano riprende fedelmente i testi, stravolgendone tutto l’impianto scenico, ambientando la vicenda nella malavita della contemporanea Verona Beach.
Luhrmann porta avanti una precisa concezione della Settima arte, ponendosi in posizione di sfida rispetto ai canoni pre-imposti del mondo in cui opera.  Le vicende ricalcano quasi interamente quelle della celebre tragedia shakespeariana, di cui sono ripresi fedelmente i testi e i dialoghi. Cambia invece il contesto, ambientato in epoca moderna; Verona diventa la moderna Verona Beach, le famiglie rivali dei Montecchi e dei Capuleti sono rappresentate come potenti imperi d’affari in guerra tra loro, e le spade sono sostituite dalle armi da fuoco. Protagonisti della pellicola i giovanissimi Leonardo di Caprio e un’appena maggiorenne Claire Danes.

Il film è stato interamente realizzato in Messico, di cui ora scopriamo le location principali.

Chapultepec Castle, Città del Messico – Casa di Giulietta



Questo casterllo si trova al centro del Parco Chapultepec di Città del Messico ad un’altezza di 2.325 metri sul livello del mare. Il luogo era sacro per gli Aztechi e gli edifici costruiti sulla sommità della collina hanno avuto diversi funzioni, incluso quello dell’Accademia Militare, Residenza dell’Imperatore del Messico, della Casa Presidenziale, osservatorio. Attualmente è sede del Museo di Storia Nazionale.
È l’unico castello reale dell’America del Nord continentale che è stato effettivamente utilizzato come residenza di un sovrano: l’imperatore messicano Massimiliano I, e la sua consorte Carlota, vissero lì durante il secondo impero messicano fino alla sua fucilazione nel 1867.



Purísimo Corazón de María , col del Valle – Chiesa di Fra Lorenzo




Questa chiesa costruita negli anni Venti è di grandi dimensioni che richiamano molto l’arte gotica con però un’architettura cubista.
E’ qui che sono state girate le scene del matrimonio e della morte di Romeo e Giulietta.

Veracruz Beach – Verona Beach



Le spiagge bianche di Veracruz sono la scenografia perfetta utilizzata da Luhrmann per ambientare Verona Beach. I resti di un teatro vicino alla spiaggia, che non poteva che chiamarsi “Globe” come quello per cui lavoro Shakespeare, aiuta a dare alla storia un’aria decadente e kitch, ma assolutamente perfette per creare un’ambientazione attualizzata e credibile di un dramma scritto nel Seicento.

 

Non perdete l’articolo della prossima settimana: parleremo delle location de

“Il Grande Gatsby”.

Lascia un commento