Easy Rider – In mostra le moto dei film

Non perdete la fantastica mostra “Easy Rider – Il mito della motocicletta come arte” ospitata alle Scuderie Juvarriane della Venaria Reale (TO) fino al 24 febbraio 2019.

Ovviamente ne ho approfittato per immortalarmi nei panni di un vero centauro 🙂



La mostra è sicuramente perfetta per gli appassionati delle due ruote: ospita ben 50 motociclette, e l’allestimento divide il percorso in nove sezioni. Ci sono quadri dedicati alla moto, fotografie d’autore e moto utilizzati da grandi piloti o da grandi personaggi, come quella del pittore Ligabue.

L’ultima sala è totalmente dedicata al cinema e troneggiano diverse moto, mentre un grande schermo proietta in loop le scene con le moto dei film cult.

Subito entrando appare la Brough Superior ss100 del 1938, che guidò Peter O’Toole nella scena finale del film “Lawrence d’Arabia” di David Lean (1962)



Vicina c’è la Hydra Glyde CHopper “Duplex” del 1949 guidata da Peter Fonda nel film, che da il nome alla mostra, Easy Rider di Dennis Hopper (1969)



Poi c’è la Triumph Thunderbird che guidava Johnny Strabler, il personaggio interpretato da Marlon Brando nel film “Il Selvaggio” di Laszlo Benedek nel 1953.




Subito davanti a lei un’altra Triumph: una TR6 Duplex del 1961. Era la moto guidata da Steve Mcqueen nel film “La grande fuga” di John Sturges nel 1963.



Lascia un commento