Cinque locali apparsi nei film che potete visitare

Cari cineturisti,

tutti noi abbiamo un film preferito che abbiamo visto centinaia e centinaia di volte. Ci innamoriamo dei personaggi, della storia, delle ambientazioni, e siamo in grado di ripetere intere scene parola per parola.
Personalmente non c’è niente di più bello che pianificare in un viaggio uno stop poter visitare i locali apparsi nei film, giusto per il piacere di compiere gli stessi passi del protagonista.

Fortunatamente, molti registi amano girare in posti reali come ristoranti, bar e locali per rendere tutto più realistico. Questo significa che anche voi potrete andarci, ordinare qualcosa, e rivivere l’atmosfera di una determinata scena.

Eccovi quindi una selezione di cinque posti che potete visitare.

Katz’s Delicatessen – New York – “Harry ti presento Sally”

Situato nell’East Village, all’incrocio con Houston Street, è un locale noto per il suo Pastrami, specialità gastronomica della cucina romena di solito a base di manzo, molto utilizzato in America, essendo stato importato dagli immigrati romeni all’inizio del XX secolo, soprattutto come street food, dove viene mangiato tra due fette di pane di segale  oppure come guarnizione per insalate e hamburger (che è abbastanza costoso).
Indubbiamente Meg Ryan gli ha reso un’ottima pubblicità 🙂

 


 



New York Bar, Park Hyatt Hotel – Tokyo – “Lost in Translation”

Questo è il bar dove Bob (Bill Murray) e Charlotte (Scarlett Johansson) trascorrono il tempo nel film acclamato dalla critica di Sofia Coppola. Il bar è in realtà situato al 52 ° piano del Park Hyatt Hotel di Tokyo, che offre una splendida vista della skyline della città. Immancabile nella mia lista dei locali apparsi nei film.
A causa della popolarità del bar, il personale insiste affinchè tutte le fotografie prese siano fatte rispettosamente per quanto riguarda gli ospiti dell’hotel, perciò fatele con cautela.
Cosa provare : Il cocktail firmato L.I.T, chiamato così dopo il film, fatto con sake, liquore di ciliegio, liquore e mirtilli rossi.



 


Mendl’s Bakery – Dresda – “The Grand Budapest Hotel”


I fantastici interni della fittizia Mendl’s Bakery appartengono in realtà ad una latteria di Dresda chiamata Pfund’s, i cui battenti sono aperti dalla fine del XIX secolo.
Oltre alle splendide piastrelle artistiche che ne arredano le pareti, il negozio vende anche una serie di formaggi artigianali, latte e dolci.
C’è anche una zona per mangiare. Nota dolente: non vendono i Courtesan au Chocolat del film, perciò dovrete accontentarvi di un cheesecake .




Cafe des Deux Moulins  – Parigi – “Il Magnifico mondo di Amelie”

Tra i locali apparsi nei film non poteva montare quello di Montmartre. Sulla strada che scende da Le Sacre Coeur per portarvi verso il Moulin Rouge sorde il Café des Deux Moulins. Sono tantissime le persone che ci vanno per rivivere l’atmosfera del celebre film, ma c’è da dire che è anche un locale ottimo per il brunch, la cortesia dei camerieri e la velocità del servizio.
Montmartre è pieno di posticini carini, ma questo bar è perfetto per i cinefili…e per chi ama rompere la crosta della creme brulée con il cucchiaio!




Bar de la Marine – Marsiglia –  “Love Actually”

Nessuno può dimenticare la proposta di matrimonio di Jamie (Colin Firth) all’amata ragazza portoghese Aurelia. Anche se nel film il ristorante si trova in Portogallo, nella realtà le scene sono state girate presso il Bar de la Marine, un’istituzione tra i bar di Marsiglia: la scala a chiocciola che porta al soppalco, quella in cui Aurelia si ferma ad ascoltare le parole di Jamie, circondato dalla sua famiglia, è immediatamente riconoscibile quando vi si entra. Cosa ordinare? Una birra o pastis, da sorseggiare mentre si guarda il porto.



Lascia un commento