Das Central hotel Tirolo

007 Spectre – Le location dell’ultimo James Bond

Spectre è un film uscito a inizio novembre del 2015 e diretto da Sam Mendez, con Daniel Craig nel ruolo di James Bond. E’ il ventiquattresimo film della serie, il secondo diretto da Mendes dopo Skyfall. 
Bond si trova a Città del Messico per eseguire gli ordini di un messaggio postumo di M, ovvero uccidere Marco Sciarra, membro di un’ignota organizzazione criminale. Torna poi a Londra dove il nuovo M lo sospende per aver causato un incidente diplomatico con quella missione non autorizzata. Sempre seguendo le ultime volontà del precedente M, Bond va a Roma ai funerali di Sciarra, seduce la moglie e riesce così a partecipare a una riunione dell’organizzazione ma viene scoperto dal capo, Franz Oberhauser. James si mette quindi alla ricerca di un uomo che l’organizzazione vuole eliminare e, con l’aiuto di Moneypenny, scopre che si tratta del suo vecchio nemico Mr. White, che rintraccia in un isolato chalet sulle montagne austriache, debole e morente per un avvelenamento inflittogli dall’organizzazione; l’uomo, fa promettere all’agente che proteggerà sua figlia, ed in cambio questa aiuterà Bond a conoscere meglio l’organizzazione. Scoprirà quindi che questa si chiama SPECTRE, che vi sono affiliati molte vecchie nemesi dell’agente come Le Chiffre, Dominic Greene, White e Raoul Silva, tutti collegati tra loro da una sola persona, Franz Oberhauser (Christoph Waltz), personaggio legato alla gioventù dell’agente.
Il film propone numerose ambientazioni, dovute ai vari spostamenti del protagonista e dell’azione.

Il sipario si apre su una delle megalopoli più anacronistiche del mondo, durante una delle feste più famose: il Dia de Los Muertos. La folla inonda le strade con costumi d’epoca e le facce dipinte per emulare la figura della morte o della signora con la falce. Le scene si svolgono in vari punti della città, come la grande Plaza de la Constitucion, conosciuta come Zòcalo. E’ il simbolo dell’identità nazionale messicana e una delle piazze più grandi al mondo. Ospita alle sue estremità la Cattedrale, costruita in stile barocco spagnolo a metà del Cinquecento, il Palazzo Nazionale, anch’esso del XVI secolo e un tempo residenza del vicere, oggi sede del potere esecutivo federale del Messico, e dal Comune.

La seconda tappa dell’agente doppio zero è ovviamente Londra. Nelle riprese appare visibilmente il MI6, ovvero il SIS building, da trent’anni sede dei servizi segreti britannici. La sede centrale del Centre For National Secuirity (CNS) è invece la City Hall di Londra: costruita nel 2002 vicino a Tower Bridge, è oggi sede del Greater London Authority, che include il sindaco di Londra e la London Assembly. Come spesso accade nelle pellicole legate al personaggio di Ian Fleming, uno dei personaggi principali è sempre il simbolo della città: il Tamigi.

Se invece volete fare un viaggio nel passato di Bond, potete andare al London Film Museum, dove risiede la più grande collezione dei veicoli originali dei film di Bond, inclusa la Aston Martin DB10 costruita per Daniel Craig.

Poco dopo la scena si sposta a Roma, ai funerali di Sciarra. Questi sono stati girati presso la sede del Museo della Civiltà Romana. La costruzione venne progettata nel 1939 dagli architetti Aschieri, Pascoletti e Bernardini. La struttura inizialmente avrebbe dovuto ospitare una mostra celebrativa delle vittorie fasciste, in occasione dell’Esposizione Universale di Roma del 1942. L’opera venne commissionata dalla FIAT, che rimase proprietaria della costruzione per molti anni. Dopo l’esposizione, l’edificio venne destinato ad ospitare il museo didattico, ricco di modellini e plastici utili a ricostruire tutti gli aspetti della civiltà romana, con le riproduzioni e i gessi dei principali monumenti antichi giunti a noi oggi.

Il film ci regala anche numerose vedute della capitale grazie ad uno dei noti inseguimenti di Bond, che percorrono le vie presso la Basilica di San Pietro, Borgo Pio e il Lungo Tevere.
Dopo aver sedotto la vedova Sciarra (Monica Bellucci), Bond riesce a infiltrarsi ad una delle riunioni dell’organizzazione, tenuta a “Palazzo Cadenza”.Questa residenza in realtà è Blenheim Palace, munumentale residenza storica di Woostock, nell’Oxfordshire. Costruito all’inizio del Settecento in stile barocco, dall’architetto John Vanbrugh per John Churcill, duca di Marlborough. Oggi patrimonio dell’Unesco, fu luogo di nascita e prima residenza di Winston Churchill.
 
 

Dopo aver scatenato il potere centrale della temuta organizzazione terroristica “SPECTRE”, Bond ci trasporta in Austria, nella stazione sciistica di Solden, sul lago Altausee. A tremila metri d’altezza troviamo il rifugio di White, ovvero L’ice Q restaurant.

Il viaggio di Bond ci porta poi ad immergerci nella Kasbah di Tangeri e nelle desertiche sinuosità del Sahara. L’antica roccaforte tangerina si trova nel punto più alto della medina e offre un panorama mozzafiato sullo stretto di Gibilterra, avvistando la costa spagnola. 
Vi lascio con il trailer riassuntivo del film, in attesa di una nuova missione assieme a Bond… James Bond.
 

Lascia un commento