Dov’è stato girato The OA ?

Quando il trailer di The OA è stato pubblicato, appena quattro giorni prima della première, non si sapeva quasi nulla su questa intrigante produzione della Netflix. La storia è stata scritta da Brit Marling, che è anche la protagonista della serie, e da Zal Batmanglij, che invece ha diretto tutti gli episodi.
Cercando di tenermi lontano dallo spoilerare, parlerò come sempre di alcune delle location utilizzate.
The OA è stato girato principalmente a New York e nelle zone circostanti, ma anche a Cuba, in Russia e in Islanda.

La storia di The OA inizia parlando della sua infanzia in Russia, dove vive all’interno di una enclave segreta fuori Mosca, con il padre. Una veduta panoramica mostra il Moskva River con la statua di Pietro il Grande e il Monastero di Novodevichy.
 Il ponte dove avviene l’incidente dell’autobus è a New Croton Dam, Croton-on-Hudson (NY).
Crestwood è un piccolo villaggio del Midwest, dove Prairie ha passato gran parte dell’adolescenza. In realtà la casa di Prairie si trova a Tappan e la maggior parte delle case dei ragazzi, che ogni notti vanno da lei per sentire la sua storia, si trovano nel vicino paese di Woodbury Junction, nella Central Valley, a Nord Ovest rispetto a NYC. La scuola che frequentano i ragazzi è quella del paese, in cui tutte le scene sono state girate in appena 4 giorni.
L’edificio bianco dove Prairie segue la terapia con un agente del FBI è un complesso di uffici di Rye Brook (NY). Originariamente l’edificio era una delle sedi della Philip Morris e alcuni lo chiamano ironicamente “il Taj Mahal di Westchester”.
Quando Prairie va a New York la possiamo seguire sul battello che porta a Liberty Island, dove si trova la Statua della Libertà.
La stazione della metropolitana dove si mette a suonare il violino è la Grand Central station di New York. il ristorante dove mangia ostriche con Hap è l’Oyster Bar della stazion
Trasferiamoci ora a Cuba.
Il ristorante dove si tiene il concerto di chitarra tenuto da Renata, interpretata da Paz Vega, si chiama La Guarida ed è un noto ristorante di La Habana.
L’hotel dove alloggiano Homer e Hap è invece l’Hotel Nacional.
Infine, il meraviglioso “aldilà” è uno degli immensi paesaggi coperti da muschi che si possono trovare in Islanda, come ha confermato lo stesso Zal Batmanglij in un tweet. Si pensa che la location esatta sia presso i campi di lava di Lakagígar.
Non vi resta che scoprire questa incredibile storia. Buona Visione.

 

Lascia un commento