I più bei castelli inglesi apparsi nei film

I castelli inglesi sono certamente quelli meglio mantenuti, essendo ancora per la maggior parte abitati dai loro proprietari, che di generazione in generazione si sono presi cura di questi meravigliosi edifici.
Pensate il fascino di prendersi cura della propria casa ragionando in termini non di anni ma di decenni, se non di secoli!

Numerosi sono le pellicole che ne hanno celebrato la magnificenza, sebbene i loro nomi non siano particolarmente celebri al di fuori della Gran Bretagna.
Eccovi quelli a mio parere più belli e apparsi in film noti e importanti.



Quel che resta del giorno

La scenografa Luciana Arrighi e il decoratore Ian Whittaker si sono guadagnati l’Oscar per il loro lavoro nel film drammatico di James Ivory del 1993. Le riprese sono state girate presso il Dyrham Park a Bath, una dimora barocca costruita nel 1692, che si trova in mezzo a un parco secolare pieno di cervi.



La trama è incentrata su Hopkins, il maggiordomo della casa (un magistrale Sir Anthony Hopkins), e la signorina Kenton, la governante (Emma Thompson).



Jane Eyre

L’intramontabile romanzo di Charlotte Bronte è ambientato nell’Inghilterra del diciannovesimo secolo. Per la versione cinematografica del 2011, Wrotham Park, nell’Hertfordshire, a circa 20 miglia da Londra, è diventata Gateshead Hall, dove Jane (Mia Wasikowska) passa parte dell’infanzia e che erediterà dalla Zia Reed. La tenuta ha anche goduto del suo momento sotto i riflettori in film d’epoca come Great Expectations (2012), Vanity Fair (2004), e Gosford Park (2001), così come la commedia Bridget Jones’s Diary (2001).



Ritorno a Brideshead

La popolare miniserie del 1981 di Granada Television, adattamento del romanzo di Evelyn Waugh, Brideshead Revisited, è ormai diventato un cult, una sorta di Downton Abbey ai suoi tempi.
Una versione cinematografica di Hollywood, interpretata da Emma Thompson e Michael Gambon, è uscita nel 2008.



La storia di Waugh e dell’aristocratica famiglia Marchmain catturata tra due guerre mondiali è stata ambientata a Castle Howard nel North Yorkshire per entrambe le produzioni. Noto come uno dei castelli inglesi privati più grandi in Gran Bretagna, la casa di campagna è stata la dimora della nobile famiglia Howard per oltre tre secoli.



Casa Howard

Altro film di James Ivory con la scenografa Luciana Arrighi e protagonisti Emma Thompson e Anthony Hopkins.
Basato sul romanzo di E. M. Forster, il film esplora le distinzioni di tre classi sociali nella rapida industrializzazione dell’Inghilterra del 20 ° secolo. Peppard Cottage, edificio ricoperto di edera, fiore e glicine, vicino a Henley-on-Thames nell’Oxfordshire, fu trasformato nella quasi mitica Howards End, la residenza di campagna della famiglia Wilcox e un simbolo della tradizione rurale inglese.



Il cottage fu di proprietà di Lady Ottoline Morrell, una delle più influenti gentildonne della società dell’era edoardiana.



Orgoglio e Pregiudizio

La versione cinematografica del 2005 del più celebre romanzo di Jane Austen, che vede Kiera Knightley nei panni di Elizabeth Bennet, presenta una varietà di interni d’epoca, tra cui l’ostentato broccato, damasco e il salotto pieno di dorature della casa di Lady Catherine, Rosings Park, che è stato girato a Burghley House nel Lincolnshire. La scenografa Sarah Greenwood e la decoratrice Katie Spencer volevano che l’ambientazione descrivesse un’eccessiva esibizione di ricchezza. Le pareti della stanza in questa scena (vedi immagine sopra, Keira Knightley, Tom Hollander e Claudie Blakly) sono state dipinte dal pittore seicentesco italiano Antonio Verrio, le cui opere sono anche presenti nel castello di Windsor.



Pemberley House, la tenuta di Mr. Darcy, è invece Chatsworth House,  del North Derbyshire. Casa del Duca e della Duchessa del Devonshire, la villa in stile elisabettiano vanta una delle più grandi collezioni private di arte e scultura d’Europa. La casa è stata anche utilizzata nel film La Duchessa.  Sicuramente uno dei più belli tra i castelli inglesi.



Gosford Park

Syon House, la casa settecentesca del Duca di Northumberland nella West London, è stata la scenografia di un misterioso omicidio in stile Agatha Christie nel film diretto da Robert Altman Gosford Park (2001). Scritto dal creatore di Downton Abbey Julian Fellowes, il film offre un analogo esame della vita disordinata e privilegiata degli ospiti al piano di sopra – ricchi inglesi e americani che si sono riuniti per un fine settimana di feste e cene – contro la vita disordinata degli abitanti del piano terra- i domestici britannici e irlandesi del maniero.



 

Le scene del piano nobile sono state girate in location presso la Syon House, mentre quelle dei domestici sono state allestite negli Shepperton Studios di Londra.



Manfield Park

Il romanzo di Jane Austen Mansfield Park, la storia di una giovane donna che si trasferisce con i suoi ricchi parenti, è stato adattato per il grande schermo nel 1999.



Il film è stato girato a Kirby Hall, un maniero elisabettiano nel Northamptonshire, in Inghilterra, proprietà titolari. Costruita nel 1570 da sir Hatton, Lord cancelliere della regina Elisabetta,  è ora in uno stato di semi-rovina, anche molte stanze sono rimaste intatte.



Emma

Adattamento cinematografico del romanzo di Jane Austen, è diretto da Douglas McGrath, con protagonisti Gwyneth Paltrow, Jeremy Northam, Toni Collette e Ewan McGregor.
Emma è una giovane donna dell’Inghilterra della Reggenza. Orfana di madre, vive con suo padre Mr. Woodhouse nella tenuta di Hartfield. Amico di Emma e suo critico è Mr Knightley, suo vicino e fratello maggiore di suo cognato.



Il romanzo si apre con le nozze della signorina Taylor, governante di Emma, sua amica e confidente. Emma, che ha combinato il matrimonio, è intenzionata a continuare con questa attività, creando però un sacco di guai con le persone del villaggio.
Nel film Hartfield è stata ambientata nel Dorset a Came House, risalente al XVIII secolo. La casa è stata progettata da Francis Cartwright di Blandford.

Lascia un commento