A New York con i Ghostbusters

Il celebre film, diretto da Ivan Reitman nel 1984, vede come protagonisti Dan Aykroyd, Bill Murray, Sigourney Weaver e Harold Ramis.
A New York City i ricercatori della Columbia University Egon Spengler, Peter Venkman e Raymond Stantz, cercano di studiare fenomeni paranormali e pensano di utilizzare le loro scoperte per iniziare un business come acchiappafantasmi, utilizzando tecnologie come lo zaino protonico e le ghost-trap per catturare gli ectoplasmi.

Inizieranno a fornire un servizio a pagamento alla città  con successo, fino ad imbattersi in una violoncellista del Metropolitan, la cui casa risulta essere un vecchio tempio per l’adorazione di un dio sumero, che tenta di reincarnarsi.


public library new york


La prima delle apparizioni soprannaturali avviene nella Public Library di New York, dove i leoni di marmo, all’inizio del film, affiancano la scalinata dell’edificio di Fifth avenue. Tutti gli interni sono però stati girati nella biblioteca centrale di Los Angeles. Terza biblioteca più grande d’America, gestita da un fondo senza scopi di lucro, venne costruita intorno al 1895, e vi è attualmente custodita la Bibbia di Gutenberg.


library columbia university New York


E’ sulla scalinata della Low Memorial Library della Columbia University che i tre scienziati di parapsicologia, cacciati dalla facoltà, decideranno di mettersi in affari.
Si tratta di una costruzione neoclassica di fine Ottocento, voluta dal presidente Seth Low.  Attualmente è il centro amministrativo dell’università. La facoltà è attiva dalla seconda metà del Settecento.

Tra i docenti più illustri si può ricordare Lorenzo Da Ponte, librettista di Mozart e autore dei testi delle opere Le Nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte. Qui lui insegnò italiano.



Grazie ad alcune ipoteche acquistano una piccola stazione dei vigili del fuoco, adibita a quartier generale.
Questo edificio è reale e si trova a Tribeca, sulla North Moore Street, ed è la centrale dei vigili n.8 del FDNY.
Al 55 di Central Park West si trova il vero “Spook Central”, il condominio di Dana , dove si adorava il dio Gozer.  La produzione ha aggiunto all’edificio originale dei piani con effetti speciali. La costruzione in art deco,opera di Schwartz and Gross, risale al 1929.

Originariamente, per il film, scelsero un condominio del Greenwich Village, con finiture gotiche e doccioni stilizzati. Purtroppo i residenti avevano negato il permesso alla produzione.



In Central Park troviamo invece il ristorante “Tavern on the Green“. Proprio qui il vicino di Dana, Louis, inizierà a picchiare sui vetri per sfuggire al cerbero di Gozer.


Lascia un commento